mercoledì 26 novembre 2014

La caffettiera

Il suo borbottio sancisce il ritmo della mattina.
Dalle forme femminili. Se brontola male sará una giornata di merda.
Da dodici. Enorme per una cucina in cui tutto si incastra. 
Di marca, perché in questo caso i tedeschi pensano onestamente che gli Italiani lo fanno meglio.

martedì 25 novembre 2014

Puttane e spose

Fatemi capire quindi oggi é la giornata mondiale contro la violenza sulle donne? Sorrido. Un giorno all'anno per ricordarci che ancora esistono violenze e abusi di genere. Tutti in prima fila. Gli hashtag abbondano, i giornali si rimbalzano cadaveri strumentalizzati mentre conduttori di talk show giocano a "Trova il testimone giusto". Manifestazioni, spilline, scarpette rosse fanno da contorno. Tutti sensibilizzati. Tutti combattono per lo stesso obiettivo. Tutti in prima fila per combattere La Violenza sulle Donne. Poi domani sará un altro giorno e le donne torneranno ad essere "zoccole", a non saper guidare, a "non doveva vestirsi cosí. In fondo se l'é cercata" e a firmare dimissioni in bianco. Pensieri figli di una cultura maschilista che ormai ha infettato tutti, uomini, donne e bambini.
Le soluzioni potrebbero essere molteplici e immagino che giá schiere di politici, sociologi, economisti, mercanti e maghi ci abbiano giá riflettuto. Personalmente mi piace individuarne due che suonano piú o meno cosí: o cominciamo a rispettarci tra donne, tra uomini e tra donne e uomini oppure, come mi disse un giorno qualcuno, dovremmo diventare cannibali. Il cannibalismo, questo conosciuto solo ad Hannibal e a qualche superstite, sarebbe il vero punto di svolta nella storia dell'evoluzione umana. 

#noallaviolenzaingenerenonsolodigenere




lunedì 24 novembre 2014

ß?@#)&%)?!"#

Arrivano quei giorni in cui la luce si spegne alle quattro del pomeriggio e rimane solo l'umido della pioggia che scorre dalla mattina. Dentro ormai gli spazi vuoti si allargano, gli equilibri del sedere e della schiena, delle cose e dei pranzi cambiano. La lavatrice diventa tavolo e i davanzali unico posto su cui posare gli aggeggi di uso quotidiano. Le tende si staccano, cala il sipario. Cambiare vuol dire anche questo.

sabato 22 novembre 2014

Flashback

Le stanze si svuotano lentamente. L'eco del silenzio rimbomba sulle pareti spoglie. Cose accumulate in un angolo.
Una cucina senza il tavolo e una caffettiera che continua a svolgere la sua funzione. Fino all'ultimo giorno. Fino all'ultimo caffé insieme.

mercoledì 19 novembre 2014

A.A.A. Cercasi buone maniere

Ora la disoccupazione sará pure il male di questo decennio ma mi sembra che in Italia ci sia anche una carenza notevole di buona educazione. Di seguito ció che é capitato ad un candidato italiano:

domenica 16 novembre 2014

Juliet in Berlin #12

Non so perché ancora ti scrivo.
Non riesco a liberarmi della notte.

lunedì 10 novembre 2014

Alles gute zum Geburtstag

Auguri Berlino.
Non fu un colpo di fulmine ma un amore cresciuto lentamente.
Conoscendoci ho imparato a fidarmi di te, come in quelle belle storie d'amore da cinema in bianco e nero.
Scusa il ritardo degli auguri ufficiali, ma ormai avrai capito che la puntualitá non é il mio punto di forza. Nonostante ció peró ieri ho partecipato ai tuoi festeggiamenti.